Tour Ladakh

1° Giorno: ITALIA – DELHI
Partenza con volo di linea. Arrivo in tarda serata a Delhi, trasferimento in hotel, pernottamentojama-masjid

2° Giorno: DELHI – LEH
Trasferimento al mattino presto in aeroporto per il volo su Leh. All’arrivo, check in all’hotel. La giornata servirà per acclimatarsi all’altitudine (3500 m.) . Si può scegliere di passeggiare nel bazar principale di Leh e raggiungere Chang Gali, la zona delle botteghe dei gioiellieri. La città vecchia è ancora disseminata di case in mattoni di fango e stupa. Qui si può trovare anche il mercato tibetano dove è possibile acquistare perle, turchesi, corallo, lapislazzuli e altre qualità di pietre semi preziose. Ci recheremo a Choglamsar, luogo di allestimento del grande spazio pubblico dove si tiene la cerimonia d’iniziazione del Kalachakra, con gli insegnamenti preliminari del Dalai Lama sul testo di Nagarjuna “Lettera ad un amico” e le preghiere collettive insieme ai monaci del Monastero di Namgyal. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

3 Giorno: LEH – FESTIVAL HEMIS – LEH
Dopo colazione, con un percorso di 45 km raggiungeremo il Monastero di Hemis per partecipare al festival che celebra la nascita del Guru Padmasambhava. Il monastero è stato fondato nel 1602 ed è il più grande di tutto il Ladakh. Assisteremo alla cerimonia dove monaci in abiti e maschere tradizionali eseguono danze (chams) al ritmo di cimbali e tamburi. Pranzo a pic nic. Rientro a Leh, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4° Giorno: LEH – CHOGLAMSAR (Kalachakra) – LEH
Dopo colazione parteciperemo al 7° giorno dei riti del Kalachakra, quello dedicato alle danze dei monaci del Monastero di Namgyal e quindi particolarmente suggestivo da vedere. I monaci eseguiranno una serie di danze rituali molto complesse . Pranzo a pic nic. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.leh-ladahkh-tour

5° Giorno: LEH – ALCHI – LAMAYURI – ULETOKPO
Dopo colazione, partenza per il complesso di templi di Alchi. E’ costituito da 5 templi e da un certo numero di chorten considerati la massima espressione dell’arte indotibetana del Ladakh. Si tratta di un sito dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Si procede per il Monastero di Lamayuru: secondo la leggenda, il Madhyntika arhat, un discepolo di Buddha, offrì “torma” (cibo sacro) e acqua agli spiriti che abitavano il sito. Miracolosamente le profonde acque del lago si prosciugarono. In questo luogo sacro e magico venne costruito il monastero. Il gran numero di chorten simili a quelli di Alchi dimostrano l’antichità del sito. Arrivo al villaggio di Uletokpo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

6° Giorno: ULETOKPO – RIDZONG – MONASTERO DI BASGO – LEH
Dopo la prima colazione visiteremo il monastero di Ridzong, nascosto al termine di una ripida valle. Costruito nel XIX secolo da Lama Tsultin Nima, è conosciuto come Changchubling Vurma ed è conforme ad una rigida disciplina monastica. E’ conosciuto come un paradiso della meditazione. I monaci possono possedere solo gli abiti religiosi e i libri sacri. Ad 1, 5 km si trova Chulican, il monastero femminile in cui risiedono 20 monache che provvedono ai vestiti e al cibo per i monaci di Ridzong. Partiamo con la visita al Monastero di Likir che deriva dalla parola Lukhgil (sepente arrotolato), come il sito che si dice circondato da due grandi spiriti serpente – Nanda e Taksako. Si fa risalire all’XI secolo. Nel XV secolo il Lama Lhawag Lhotos stabilì qui l’ordine Gelugpa. Il museo del monastero ospita una bella collezione di thangka. Alle spalle del gompa sorge una gigantesca e impressionante statua dorata di Matreya. A 40 km da Leh raggiungiamo il Basgo Gompa che fu sede del potere della famiglia Namgyal. Qui sono ben conservanti degli affreschi del XVI secolo. Prima del villaggio di Nimu godremo della magnifica vista sul punto esatto di confluenza tra i fiumi Zanskar e Indo. Arrivo a Leh, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

7° Giorno: LEH – KHARDUNG LA – NUBRA VALLEY
Oggi il percorso è di quelli indimenticabili lungo la più alta strada carrozzabile del mondo (Khardung, 5602 m). Dal passo si può vedere a sud tutta la valle dell’Indo e a nord il gigantesco massiccio Saser. Si raggiunge la Nubra Valley conosciuta come la valle dei fiori. Si trova a nord del Ladakh tra le catene del Karakorum e dell’Himalaya. La Nubra Valley era uno dei centri commerciali lungo l’antica Via della Seta. Procediamo lungo la valle fino ad arrivare al campo fisso. In serata si visita il Samstanling Gompa di Sumoor, fondato da Lama Tsultims Nima. Sistemazione al campo fisso, cena e pernottamento.NubraValley-98297_138

8° Giorno: NUBRA VALLEY
Dopo colazione si raggiunge Hunder, deserto d’alta quota, circondato da montagne innevate. Sulla via del ritorno si raggiunge Diskit, il più grande centro abitato della regione di Nubra. A Diskit troviamo un monastero vecchio di oltre 500 anni. Dopo la visita del monastero e , poco dopo aver lasciato Diskit, ci si imbatte in una zona di dune di sabbia. La zona ricorda il deserto del Thar nel Rajastan. E’ molto strano, poiché sul fronte stradale opposto si possono ammirare le montagne rocciose che caratterizzano il paesaggio del Ladakh. Raggiungiamo il villaggio di Panimik noto per due sorgenti termali e da qui ritorneremo a Sumur visitando il lago sacro e il Gompa di Samstemling. Sistemazione al campo fisso, cena e pernottamento.

9° Giorno: NUBRA VALLEY – LEH
Dopo colazione percorso di rientro a Leh (circa 5 ore), ripercorrendo il Khardung Pass. Pomeriggio a disposizione a Leh. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

10° Giorno: LEH – SHEY – THIKSAY – LEH
Dopo colazione percorriamo la strada della Valle dell’Indo per raggiungere Shey, una bella oasi verde piena di specchi d’acqua. Shey era l’antica capitale estiva del Ladakh e qui nel X secolo il primo sovrano del Tibet Occidentale, Nyima-Gon, ha posto le fondamenta della prima dinastia del Ladakh. Durante i regni successivi il palazzo fu ampliato e la struttura attuale risale al tempo di Deldan Namgyal. Poco distante troviamo il Monastero Thiksey, del XVI secolo, uno dei più attivi della regione. Il monastero è costruito su 12 piani verniciate in tonalità di rosso profondo, ocra e bianco. Rientro a Leh, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.thiksey

11° Giorno: LEH – PANGONG TSO – LEH
Partenza al mattino presto per intraprendere l’escursione al Lago Pangong, probabilmente il più bel lago del Ladakh. La strada attraversa paesaggi magnifici che alternano cime frastagliate, ruscelli gorgoglianti, pascoli, tranquilli specchi d’acqua e distese di sabbia. Si supererà il Chang La Pass (5289 m.), il terzo passo carrozzabile più alto dell’India. Dopo circa 4 ore si raggiungerà il lago. Pranzo a pic nic. Visita di questa magnifica zona e rientro a Leh in serata. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

12° Giorno: LEH – DELHI
Dopo colazione trasferimento in aeroporto per il volo su Delhi All’arrivo si procederà con la visita di Old Delhi: il tour comincerà con il Raj Ghat, il memoriale al mahatma Gandhi. Passeremo poi dal Forte Rosso (chiuso il lunedì) uno dei capolavori dell’architettura Mughul, costruito dall’ imperatore Shah Jahan tra il 1638 e il 1648. Continueremo con la Jama Masjid, una delle più grandi moschee dell’Asia. Termineremo con un giro a piedi nel vecchio bazar prima di fare ritorno in hotel (camere a disposizione fino all’ora del trasferimento in aeroporto).

13° Giorno: DELHI – ITALIA
Subito dopo la mezzanotte, partenza con volo di linea per il rientro in Italia.
book